Blog

Segnali luminosi: sai come riconoscerli?

I segnali luminosi sono fondamentali per navigare in sicurezza ed evitare collisioni tra le imbarcazioni e con ostacoli isolati. Ecco una breve guida per riconoscerli 

I segnali luminosi sono fondamentali per la sicurezza della navigazione notturna, ma dopo parecchi anni dal conseguimento della patente nautica è facile dimenticare alcune nozioni apprese e fare confusione o non ricordare il significato di alcuni di essi. 

In questo articolo faremo un breve recap di alcuni dei segnali luminosi più comuni che è necessario saper leggere ed interpretare correttamente per navigare in sicurezza ed evitare i pericoli, anche di notte. 

Segnali luminosi: come interpretarli?

Scogli affioranti, relitti, fondali bassi. Ma non solo.

I segnali in mare servono nella maggior parte dei casi anche ad indicare la giusta direzione da prendere quando per esempio si entra all’interno di un canale o di un porto e, durante la notte, questi segnali vengono sostituiti da fasci luminosi che, a seconda della loro durata e intermittenza, hanno significati diversi che vanno interpretati correttamente per evitare di correre rischi. 

Il sistema internazionale di segnalamento del pericolo ne ha raggruppati circa 30 diversi, con delle differenze tra i paesi dell’Europa, Africa, Australia e parte dell’Asia da un lato e quelli del Canada, delle Americhe, del Giappone e della Corea. 

Segnali di pericolo

I segnali cardinali di pericolo di giorno si presentano come una meda gialla e nera sulla cui sommità è presente il simbolo di un punto cardinale che indica il lato libero, cioè quello in cui non è presente il pericolo e da cui si può passare.

Di notte, il segnale luminoso è bianco e, per indicare i punti cardinali, segue le ore dell’orologio:

  • 3 lampi per l’Est
  • 6 lampi per il Sud
  • 6 lampi + 1 lampo lungo per l’Ovest
  • Un lampo continuo per il Nord

I segnali che indicano un pericolo isolato, come uno scoglio affiorante, sono invece rappresentati da un fascio luminoso di 2 lampi intermittenti: in tal caso basterà tenersi lontani per evitare il pericolo.

Segnali laterali di accesso ai porti

Quando si entra in un canale o in un porto, i segnali luminosi ci indicano la direzione da tenere per passare dal lato giusto: il verde è sempre sulla dritta e il rosso sulla sinistra, quindi basterà osservare che ci sia corrispondenza con il colore del segnale sul fianco della nostra imbarcazione, rosso con rosso e verde con verde. 

Segnali luminosi delle imbarcazioni: i fondamentali 

Per navigare in sicurezza anche le imbarcazioni devono essere dotati di fanali: se per le barche sotto i sette metri può bastare un segnale luminoso anche non fisso, come una torcia a luce bianca, le imbarcazioni di dimensioni maggiori devono avere questi segnali luminosi fondamentali:

  • Fanale di testa d’albero, di colore bianco, rivolto a proravia
  • Fanale laterale di dritta di colore verde
  • Fanale laterale di sinistra di colore rosso
  • Fanale di coronamento, di colore bianco, rivolto a poppa

Abbiamo ricapitolato tutti i segnali luminosi più importanti da conoscere per navigare in sicurezza, anche di notte. Il consiglio è di memorizzarli e, in ogni caso, di tenere sempre a portata di mano uno schema riassuntivo dei segnalamenti da consultare in caso di dubbi. 

13 Aprile 2020
Circa editore